Check delle conoscenze sulla cartella informatizzata del paziente (CIP)

Accordare l’accesso: le basi

Sarà Lei a decidere chi, oltre a Lei, sarà autorizzato a consultare i Suoi documenti nella CIP. Il clip qui sotto illustra come funziona:

  • La cartella informatizzata del paziente, chiamata in breve CIP, è una raccolta di documenti personali sulla Sua salute. Solo Lei può decidere chi accede a quali documenti e per quanto tempo.

    Può attribuire ai Suoi documenti tre diversi gradi di riservatezza: «Segreti» per i documenti che può vedere soltanto Lei; «Limitatamente accessibili» per i documenti che considera sensibili e che possono essere consultati soltanto dai professionisti della salute a cui ha accordato un diritto d’accesso speciale o «Normalmente accessibili» per tutti gli altri documenti. Può attribuire a ciascun professionista della salute coinvolto nelle cure il diritto d’accesso corrispondente.

    Sarà più chiaro con un esempio: Erica ha mal di schiena e le sono state prescritte delle sedute di fisioterapia. Affinché la fisioterapista possa consultare nella CIP i documenti rilevanti al trattamento, Erica le accorda il diritto d’accesso per i documenti «Normalmente accessibili». La fisioterapista può così vedere il referto radiologico. Erica limita l’accesso a quattro mesi, ossia la durata prevista per il trattamento.

    Ecco qui un secondo esempio: Il medico di famiglia che assiste Erica da diversi anni deve poter consultare tutti i documenti importanti. Erica gli accorda quindi il diritto d’accesso esteso per entrambi i gradi di riservatezza «Normalmente accessibili» e «Limitatamente accessibili».

    Per riassumere: La fisioterapista, con diritto d’accesso normale, vede soltanto il referto radiologico. Il medico di famiglia, con un diritto d’accesso più ampio, vede sia il referto radiologico sia il rapporto medico. Erica vede tutti i documenti anche quelli che ha classificato come «Segreti» e che quindi nessun altro può vedere. Tutti gli altri professionisti della salute non autorizzati non hanno alcun accesso. Questo vale anche per i datori di lavoro e le casse malati.

    Lei può adeguare in qualsiasi momento le impostazioni relative ai diritti d’accesso e ai gradi di riservatezza nella CIP. In questo modo, avrà sempre il controllo sui Suoi dati sanitari personali.

    Tenetevi al corrente. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Internet www.cartellapaziente.ch.

Panoramica

La tabella sottostante mostra qual è il rapporto tra i diritti di accesso e il grado di riservatezza. Ai nuovi documenti è attribuito per default il grado «normalmente accessibile». Può modificare questa impostazione e anche i professionisti della salute possono attribuire direttamente il grado «limitatamente accessibile» a documenti dal contenuto delicato.

 

La paziente accorda il diritto di accesso ai professionisti della salute. Può accordare un diritto di accesso normale con il grado di riservatezza «normalmente accessibile», oppure un diritto di accesso esteso con i gradi di riservatezza «normalmente accessibile» e «limitatamente accessibile». La paziente vede tutti i documenti, anche quelli segreti.

Check delle conoscenze
Quali documenti può consultare un medico con diritto di accesso esteso?

Selezioni tutte le risposte corrette (è possibile selezionarne più di una):

Ultima modifica 28.05.2019